Libertà è partecipazione!
-

lunedì 25 ottobre 2010

Consiglio Comunale del 27 Ottobre 2010: Ordine del Giorno

Questo è l'ordine del giorno del Consiglio Comunale che si terrà in seduta STRAORDINARIA mercoledi 27 Ottobre 2010, alle ore 18.00 presso la sala del Centro Civico in via Dante n.13.
Comunicazione giunta a mezzo mail dal Sindaco.

Noi saremo lì, come sempre, per riprendere il consiglio con la videocamera in modo da pubblicarne, poi, il video.

Libertà è partecipazione!


venerdì 15 ottobre 2010

Consiglio Comunale 27 Settembre 2010 - Video

Vi ricordiamo l'ordine del giorno:

1. Approvazione verbali seduta del 30.08.2010;

2. Comunicazione ai sensi degli artt. 166 e 176 dle d.lgs 18 agosto 2000, n.267 sull’utilizzo del fondo di riserva;

3. Bilancio di previsione 2010: variazione n.3

4. Ricognizione sullo stato di attivazione dei programmi di verifica degli equilibri finanziari, art.193 del d.lgs 18 ago 2000, n,267 – triennio 2010/2012;

5. Approvazione schema di convenzione da sottoscrivere tra il comune di vailate e l’associazione intercomunale “lo sparviere onlus” per l’organizzazione sul territorio del servizio di protezione civile;

6. Approvazione schema di convenzione da stipulare con l’associazione sportiva dilettantistica calcio vailate per la gestione del campo di calcio di via roma.

venerdì 8 ottobre 2010

"Intercettazioni: parliamone", ecco Il video-documento della serata

-
Vailate, 23 Settembre 2010.

Questo è il video dell’evento di informazione proposto dal nostro comitato, per discutere insieme sull'uso delle intercettazioni in Italia, e sul DDL 1611 in approvazione alla Camera dei deputati

Ha condotto in studio: Roberto D'Izzia

Ospiti della serata (a partire da sinistra):

  • Danilo Toninelli - Movimento 5 Stelle (candidato alle ultime regionali per la provincia ci Cremona); 
  • Rag. Pierangelo Giacomo Cofferati (Sindaco di Vailate, lista PdL-Lega); 
  • Dott. Marco Imperato - Pubblico Ministero (membro della giunta A.N.M - Emilia Romagna);
  • Cinzia Maria Fontana - Senatrice del Partito Democratico;
  • Luigi Bruno Manzini - Italia Attiva
 


Watch live streaming video from progettovailatetv at livestream.com

mercoledì 6 ottobre 2010

"Diritto all'acqua" (urgente): email-bombing su Nazioni Unite! (Consiglio dei diritti umani di Ginevra)

-
Il "Consiglio dei diritti umani" a Ginevra a breve affronterà un passaggio delicatissimo nel percorso legato al riconoscimento del diritto all'acqua. Come preannunciato all'assemblea nazionale di Firenze (gruppo di lavoro "Pianeta acqua") alcuni paesi accogliendo le pressioni delle potenti corporation dell'acqua europee stanno cercando di mettere in approvazione un testo che di fatto "svuota" di senso la risoluzione appena approvata dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite sul diritto all'acqua da garantire attraverso risorse della collettività e attraverso l'intervento delle istituzioni pubbliche.

 Il testo preparato da Germania e Spagna cerca di reintrodurre dalla finestra quello che l'Assemblea Generale aveva scacciato dalla porta, dichiarando la possibilità, da parte degli Stati, di demandare ad attori non statuali e non pubblici la gestione dei servizi idrici.


Purtroppo abbiamo davanti poco tempo. Di qui la proposta di un'email-bombing, che parta dall'Italia e che si diffonda a breve nel resto del mondo, nei confronti del presidente del consiglio dei diritti umani e dei suoi membri, ma anche nei confronti di Germania e Spagna.

Per questo trovate in allegato tre lettere (in ciascun testo è segnalato l'indirizzo cui inviare l'email):
- due sono indirizzate agli ambasciatori delle delegazioni di Germania e Spagna presso le Nazioni Unite a Ginevra, sede del consiglio sui diritti umani (responsabili della stesura dell'attuale bozza con i passaggi "incriminati");
- la terza è invece indirizzata direttamente al presidente del consiglio dei diritti umani ed è pure da inviare subito, assieme alle altre due (sono indicati anche gli indirizzi email di tutti i membri del consiglio e sarebbe importante mettere anche loro in CC).


L'email può essere firmata da sigol* cittadin* ma anche da organizzazioni, associazioni e realtà organizzate. Più ne inviamo e meglio è: diffondete il più possibile questa email e fate circolare questo invito presso tutti i vostri contatti, abbiamo pochi giorni.

Lista per la costituzione del Forum Italiano sull'ACQUA

p.s.: chi volesse partecipare alla email-bombing, ci scriva a progettovailate@libero.it; vi spediremo i files con le tre lettere e tutte le e-mailes del caso. 

Progetto Vailate TV: le trasmissioni di oggi

-
Buongiorno, vi trasmettiamo i seguenti video:

1.      “Cava di Caravaggio: mozioni presentate a Vailate”. Intervista al Sindaco di Vailate e a Paola Guerini Rocco della lista Per il futuro di Vailate;
2.       “Piano casa: parliamone”. Evento pubblico realizzato dal nostro Comitato per discutere, con i capigruppo del Consiglio Comunale, il piano casa recepito dalla maggioranza.
3.      “Consiglio Comunale 12 Luglio 2010”;
4.      “Consiglio Comunale 30 Agosto 2010”.

Vi auguriamo buona visione e vi ricordiamo che potrete lasciare i vostri commenti sia su Progetto Vailate TV, sia sul nostro blog.

Libertà è partecipazione!
 -
p.s.: cerca il widget di Progetto Vailate TV su questo blog, nella colonna a sinistra!
-

lunedì 4 ottobre 2010

Progetto Vailate TV: lo spazio libero per liberi cittadini informati!

 -
Buongiorno a tutti.
Sì, avete letto bene: è nata la web TV del nostro Comitato! 
Per guardare Progetto Vailate TV cliccate QUI, oppure cercate il widget su questo blog, che trovate nella colonna a sinistra.
E' in fase di sperimentazione, ma per il momento diciamo che tutto sta andando bene; di volta in volta riempiremo il palinsesto con tutti i nostri video. 
Quando non gestiamo la diretta,  mandiamo in onda tutti i nostri filmati, quelli che riguardano gli eventi pubblici, le interviste, i consigli comunali e, naturalmente, anche le "campagne" di Progetto Vailate Educational.
Arriveremo a realizzare un incontro settimanale in diretta, per poter interagire con voi personalmente, e vi chiediamo soltanto un po' di pazienza e di fiducia. 
Per ora potete già visionare diversi nostri video nella sezione "Video Library" che trovate nel riquadro in basso a destra. 
Un servizio che stiamo sperimentando è quello della chat, che trovate nel riquadro in alto a destra, quindi provate a lasciarci i vostri commenti, così capiamo se giungono anche quando non siamo in diretta! 

Cos'altro resta da dire... buona visione e ricordate, Libertà è partecipazione!

p.s.: NOTA IMPORTANTE. Accedendo a Progetto Vailate TV, trovate nella colonna a destra un riquadro, più o meno a metà pagina, che di volta in volta proporrà delle pubblicità. Queste pubblicità NON sono gestite da noi, ma dal sito che ci offre il servizio streaming. Ci dissociamo, pertanto, da pubblicità di prodotti, servizi, aziende e/o personaggi che perseguano attività poco trasparenti, e non congrue con i nostri valori di trasparenza e legalità.
-

venerdì 24 settembre 2010

Consiglio Comunale del 27 Settembre 2010: Ordine del Giorno

-
Questo è l'ordine del giorno del Consiglio Comunale che si terrà in seduta STRAORDINARIA lunedi 27 Settembre 2010, alle ore 21.00 presso il Centro Civico.
Comunicazione giunta a mezzo mail dal Sindaco.


giovedì 23 settembre 2010

Intercettazioni: evento riuscito!


MESSAGGIO PERSONALE

Faccio fatica a trovare le parole per ringraziare tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questo evento.
Provo a fare un elenco delle persone che ringrazio personalmente:

Gli ospiti:



  1. Danilo Toninelli del movimento 5 stelle;
  2. Rag. Pierangelo Giacomo Cofferati, Sindaco di Vailate;
  3. Dott. Marco Imperato, dell’Ass. Naz. Magistrati;
  4. Sen.Cinzia Maria Fontana del PD;
  5. Luigi Bruno Manzini, di Italia Attiva.
I collaboratori:
  1. l'Ass.ne "Amici di Beppe Grillo" di Crema;
  2. Giovanni Federico per l’impianto audio;
  3. Riccardo Bisleri del comitato Progetto Vailate per il supporto tecnologico;
  4. Il sindaco Pierangelo Cofferati per la video camera che ha gentilmente prestato al nostro comitato per riprendere i consigli comunali e gli altri eventi pubblici;
  5. Tutti i commercianti di Vailate che ci hanno permesso di esporre la nostra locandina;
  6. Tutti i simpatizzanti del nostro movimento che hanno fatto passaparola su internet;
Naturalmente, il pubblico in sala.


Sono molto felice di questo evento e, vista la risposta più che positiva di coloro che hanno assistito, posso pubblicamente dichiarare che questo è solo l'inizio d una lunga serie di incontri pubblici.

GRAZIE A TUTTI,
Roberto D'Izzia

sabato 11 settembre 2010

lunedì 6 settembre 2010

Consiglio Comunale, 30 Agosto 2010 - video

-
Ecco il video del Consiglio Comunale di lunedi scorso.
Questa volta, più di altre, auspico in qualche commento da parte vostra, perchè sono proprio curioso di sapere cosa pensate di cosa dicono i nostri amministratori...

Vi ricordo che nessuno verrà censurato, e che i nostri amministratori leggono questo blog quindi... quale migliore occasione per dire loro quello che pensate? 

  1. Vailate, Consiglio Comunale 30 Agosto 2010, parte 1 di 5;
  2. Vailate, Consiglio Comunale 30 Agosto 2010, parte 2 di 5;
  3. Vailate, Consiglio Comunale 30 Agosto 2010, parte 3 di 5;
  4. Vailate, Consiglio Comunale 30 Agosto 2010, parte 4 di 5;
  5. Vailate, Consiglio Comunale 30 Agosto 2010, parte 5 di 5;
parte 1 di 5

sabato 4 settembre 2010

Progetto Vailate in piazza: evento riuscito!

Vailate - p.zza Cavour,
04 Settembre 2010

Diciamo GRAZIE a tutti i cittadini che si sono fermati per conoscerci e chiedere informazioni sul nostro comitato.
Un ringraziamento particolare ai primi due cittadini che hanno usufruito della nostra iniziativa, "Cara Amministrazione ti scrivo...", per proporre quelle che per loro sono  riforme importanti per Vailate.

Da oggi in poi troverete tutte le proposte dei cittadini su questo blog, nella colonna a sinistra, sotto le nostre mozioni popolari; aggiorneremo di volta in volta il documento pdf, e mandremo una lettera a tutti i membri dell'amministrazione di Vailate dicendo che, se vogliono davvero sentire la voce dei loro cittadini, basterà aggiornarsi seguendo il nostro blog!

Ecco il testo delle due proposte:

PROPOSTA 1
"CHIEDO DI REALIZZARE UNA ROTONDA IN CORRISPONDENZA DELL'INCROCIO SULLA STRADA CHE VA AD AGNADELLO (TANZI MONTEBELLO) E LA STRADA CHE PORTA A CREMA.";

PROPOSTA 2
" 1 - IO VORREI QUALCHE ALBERO IN PIU' NELLE PIAZZETTE DEL PAESE TIPO PIAZZA CAVOUR - PIAZZA DELLA CHIESA E PANCHINE DI LEGNO DOVE SEDERSI - INCONTRARCI - LEGGERSI UN LIBRO.
2 - MAGARI CREARE PUNTI DI RACCOLTA DOVE I CITTADINI POSSONO LASCIARE LIBRI, PRENDERLI, LEGGERLI E RIPORTARLI.
3 - DIMENTICAVO ALBERI ANCHE AL CENTRO CIVICO E PANCHINE.

CIAO E GRAZIE "

Mai come adesso mi sento personalmente di aggiungere la frase di Giorgio Gaber, che è diventata il nostro motto: Libertà è partecipazione!


p.s.: un calorosissimo GRAZIE ad Arianna Stringhi, la nostra amica artista che ha realizzato il logo di Progetto Vailate; grazie a lei abbiamo creato le magliette, i cartelloni e la carta intestata che usiamo per tutti i documenti pubblici!

-

mercoledì 1 settembre 2010

Etichette delle Padania: libertà d'espressione a Vailate?

Alla maggioranza e all’opposizione.

I cartelli stradali di Vailate sono tappezzati di etichette ILLEGALI della Padania (illegali perché non autorizzati con bollino comunale, e affissi senza pagare relativa tassa); ce ne sono addirittura due proprio davanti all’ingresso del NOSTRO Municipio.

Avevamo pubblicato un articolo ironico sull’argomento (LEGGI QUI), ma da allora le etichette ILLEGALI della Padania sono aumentate.

Ci congratuliamo con l’intera giunta per la loro posizione in difesa alla libertà d’espressione e, proprio per questo motivo, vorremmo chiedere ai consiglieri e al Sindaco il permesso di tappezzare il paese con l’etichetta del logo di Progetto Vailate (senza pagare alcuna tassa, ovviamente).
.

martedì 31 agosto 2010

Progetto Vailate incontra i Cittadini

-
Eccoci di nuovo in piazza, per incontrare i cittadini. Presenteremo l’importante evento sulle intercettazioni che realizzeremo il 23 Settembre 2010.

INOLTRE…

Vi daremo la possibilità di scrivere le vostre proposte e/o critiche all’amministrazione; raccoglieremo le vostre lettere, le pubblicheremo sul nostro blog e le invieremo all’amministrazione!

Sarà anche l’occasione per reclutare nuovi membri del Comitato, perché abbiamo bisogno di persone volenterose.

SIATE NUMEROSI E… PASSATE PAROLA!

sabato 28 agosto 2010

Campagna di reclutamento cittadini svegli

..Hey, dico proprio a te, mitico cittadino vailatese, lunedi 30 Agosto alle ore 21.00, nel fantastico centro civico A-Sala si terrà il prossimo entusiasmante Consiglio Comunale...

Abbiamo bisogno di persone come te, sveglie e con tanta voglia di partecipare alla vita sociale del paese! 
La vera politica parte dal basso, cioè dai cittadini come noi, dai cittadini come te, ed ecco perchè...
-


Pubblicità progresso a cura di Progetto Vailate Educational

venerdì 27 agosto 2010

Consiglio Comunale del 30 Agosto 2010

-
E' stato convocato un Consiglio Comunale per il giorno 30.08.2010, presso la Sala del Centro Civico A.Sala, alle ore 21 in prima convocazione, e per il giorno 01.09.2010 alle ore 18.00 in seconda convocazione.

ORDINE DEL GIORNO
  1. Approvazione Verbali Sedute del 12.06.2010 e del 15.07.2010
  2. Interpellanza Consiliare presentata dal gruppo "Vailate decidiamo insieme" in data 24.08.2010 NS. PROT. N. 7250/1.1/10 avente ad oggetto "Interpellanza con Risposta in Consiglio Comunale"
  3. Interpellanza Consiliare presentata dal gruppo "Vailate decidiamo insieme" in data 24.08.2010 NS. PROT. N. 7251/1.1/10 avente ad oggetto "Interpellanza con Risposta in Consiglio Comunale"
  4. Adozione Variante al P.G.T. Art. 11 Normativa del Piano delle Regole
  5. Approvazione Schema di Convenzione da Stipulare con l'Associazione Nazionale Carabinieri - Sezione di Caravaggio "Salvo d'Acquisto"
  6. Presa d'atto delle modifiche ed integrazioni elaborati del piano attuativo artigianale "PLD3" per recepimento delle controdeduzioni alle osservazioni e perequazioni - Approvazione nuovi elaborati.
Siate numerosi e.. PASSATE PAROLA!
(libertà è partecipazione!)
-

giovedì 19 agosto 2010

Piano Casa: parliamone - il video

Ecco il video dell’evento sul piano casa avvenuto il 10 Dicembre 2009.

Perché pubblicarlo con 8 mesi esatti di ritardo?

Perché, come ho più volte spiegato a tutti quelli che me lo hanno chiesto, ho avuto problemi tecnici col salvataggio del file e, riproducendo il video, mi ero reso conto che l’audio era di pessima qualità e asincrono; per questo motivo, ho deciso che sarebbe stato poco professionale pubblicarlo ugualmente, anche perché avrei ricevuto quasi certamente critiche in proposito.

Ho ricevuto, ovviamente, critiche per non averlo pubblicato.

Qualche mattina fa un altro consigliere mi ha chiesto del video; anzi, più che chiesto, direi che mi ha cazziato per la mancata pubblicazione.
Per l’ennesima volta ho dovuto sottolineare il fatto che noi siamo cittadini liberi, e facciamo tutto ciò da volontari, senza esser stati eletti da nessuno.

Chi deve controllare chi?
I cittadini dovrebbero controllare i consiglieri, non il contrario.

Chi in questo paese organizza incontri pubblici e li divulga a mezzo internet per trasparenza ha tutto il diritto di porci delle critiche, mentre chi è sparito dalla piazza credo debba chiedersi se è eticamente corretto fare altrettanto.
A chi mi rivolgo? Siate voi lettori, in totale autonomia e coscienza, a fare le vostre considerazioni su chi avete visto in piazza nell’ultimo anno e tre mesi.

Noi di Progetto Vailate siamo cittadini che si mettono in gioco per un ideale di trasparenza e di innovamento, quindi anche chi non è d’accordo con noi credo che possa riconoscere almeno l’impegno che mettiamo, senza cercare sempre di metterci in cattiva luce o di sgambettarci in qualche modo.

Noi non siamo l’opposizione. Noi non siamo la maggioranza.
Noi siamo semplici cittadini.

Detto ciò, dato che sono stanco di esser fermato per strada e ricevere “mini-cazziate” e “sbuffi” quando spiego che abbiamo avuto problemi tecnici con video del piano casa, eccolo qua.
Non si sente niente, come ho sempre spiegato, ma.. come si dice? Contenti voi, contenti tutti.

Mi faccio solo una domanda: se non avessimo detto di fare un video, gli ospiti di quella sera sarebbero venuti lo stesso a confrontarsi con i cittadini?
Sono un inguaribile positivista, quindi credo di sì.

  1. Progetto Vailate presenta: “Piano Casa: parliamone” parte 1 di 10;
  2. Progetto Vailate presenta: “Piano Casa: parliamone” parte 2 di 10;
  3. Progetto Vailate presenta: “Piano Casa: parliamone” parte 3 di 10;
  4. Progetto Vailate presenta: “Piano Casa: parliamone” parte 4 di 10;
  5. Progetto Vailate presenta: “Piano Casa: parliamone” parte 5 di 10;
  6. Progetto Vailate presenta: “Piano Casa: parliamone” parte 6 di 10;
  7. Progetto Vailate presenta: “Piano Casa: parliamone” parte 7 di 10;
  8. Progetto Vailate presenta: “Piano Casa: parliamone” parte 8 di 10;
  9. Progetto Vailate presenta: “Piano Casa: parliamone” parte 9 di 10;
  10. Progetto Vailate presenta: “Piano Casa: parliamone” parte 10 di 10.

venerdì 23 luglio 2010

Consiglio Comunale del 12 Luglio 2010

-
Buongiorno a tutti, ecco i video dell'ultimo consiglio comunale.
In un paio di punti c'è uno stacco determinato dallo spegnimento improvviso della videocamera che si stava surriscaldando.
Lasciateci i vostri commenti, ovviamente nessuno sarà censurato.

Buona visione.

Parte 1 di 7;
Parte 2 di 7;
Parte 3 di 7;
Parte 4 di 7;
Parte 5 di 7;
Parte 6 di 7;
Parte 7 di 7.

Parte 1 di 7

venerdì 9 luglio 2010

Il Treviglio Pride 2010, visto da Progetto Vailate

-
Sabato 3 Luglio 2010, a Treviglio in provincia di Bergamo, si è tenuto il Treviglio Pride.
Progetto Vailate ha voluto documentare l’evento realizzando un video sul posto, in modo da lasciare traccia di quanto sia accaduto realmente e, di conseguenza, eliminare qualsiasi forma di disinformazione.
Alle brevi interviste iniziali e ad alcuni momenti del corteo, seguono gli interventi fatti dagli organizzatori e gli ospiti del Treviglio Pride, sul palco di piazza Garibaldi.


E' il caso di dire: lasciamo che siano le immagini a parlare.

Parte 1 di 7



mercoledì 30 giugno 2010

Inquinamento da Dimetridazolo sul nostro territorio


Il Comune di Vailate ha pubblicato un importante comunicato stampa che riguarda l'inquinamento di alcuni pozzi della provincia di Cremona.  
(immagine tratta da internet a scopo illustrativo)

Ecco il testo (per l'originale, clicca QUI):
"La prefettura di Bergamo, di concerto con le Prefetture di Cremona e Lodi , ha ritenuto opportuno convocare gli amministratori locali per rendere una dettagliata informativa circa il potenziale inquinamento da Dimetridazolo, un additivo chimico utilizzato nella produzione di farmaci per la zootecnia. Il Comune di Vailate, rappresentato dai consiglieri De Berardinis e Di Maio, ha potuto raccogliere una serie di indicazioni utili e da diffondere a tutta la cittadinanza.

Già nel 2005 alcuni pozzi inquinati da dimetridazolo erano stati individuati in comuni del nord della provincia di Cremona, dalla più settentrionale Capralba fino a Ripalta Cremasca in prossimità dell'immissione del fiume Serio nell'Adda.

Poiché il territorio della provincia di Cremona e quello della provincia di Bergamo rappresentano da un punto di vista idrografico un'unica provincia, dalle Orobie al Po, è indispensabile comprendere quanto avviene a settentrione del nostro territorio e si rende necessaria una stretta collaborazione tra le due Province.

La situazione non è assolutamente allarmante, in quanto sono soggetti a potenziale rischio solo i pozzi privati che pescano ad una profondità inferiore a 15 metri. Si ritiene tuttavia di sconsigliare l’utilizzo per uso alimentare di acqua proveniente da detti pozzi, qualora non vengano svolte analisi puntuali.

Ci sembra pertanto ragionevole informare la popolazione di questa possibilità, esortandola ad utilizzare l’acqua proveniente dai pozzi privati solo per irrigare, destinando all’uso domestico unicamente le risorse idriche degli acquedotti comunali che, come nel caso di Vailate, attingono ad una profondità che va dagli 80 ai 120 metri."

martedì 29 giugno 2010

Mozioni popolari: la nostra risposta all'invito del Sindaco

Mozioni popolari: questo è il momento per ESSERCI !

Il nostro Sindaco ci ha invitati ad esporre le nostre sette mozioni popolari (che trovate sul nostro blog), in comune, nella saletta del primo piano, coi capigruppo.
Siamo felici di questa udienza, perché potremo parlare a tu per tu con i capigruppo, ma noi pensiamo sia meglio farlo con incontro pubblico, al centro civico.
Barriere architettoniche, acqua, rifiuti, trasparenza, internet..sono argomenti che riguardano tutti.

Abbiamo bisogno del vostro sostegno: dato che gli argomenti trattati riguardano tutti i comuni, e non solo Vailate, vi chiediamo di firmare la richiesta di effettuare l’incontro al centro civico, con tanto di telecamere, garantendo la vostra presenza (non possiamo certo pretendere di mobilitare i capigruppo se poi al centro civico siamo in pochi).
Sarà una grande occasione sprecata, se discuteremo le nostre importanti mozioni chiusi dentro una saletta, senza testimoni e partecipazione popolare.

Chiamate me per una conferma al 339/6307543 o scrivete a progettovailate@libero.it, intanto prepareremo il documento da firmare e dare in risposta al Sindaco.
Grazie.

Ecco la risposta del Sindaco

Protocollo n. 5745
Vailate 29/05/2010

Egr. Sig. ROBERTO D’IZZIA

MOVIMENTO PROGETTO VAILATE

(Trasmesso a mezzo e-mail)

Riscontro vs. note protocollo da n. 4817 a n. 4823 del 05/06/2010

In riferimento a quanto in oggetto Vi ringrazio a nome dell’Amministrazione per le proposte formulate: riteniamo sempre e comunque utile ricevere proposte tese a migliorare situazioni e/o dirette a nuove iniziative.

Vi invitiamo ad esporre personalmente le Vs. proposte nel corso della conferenza dei Capigruppo alle ore 19.15 del 07/07/2010, presso la sala riunioni del Comune ( 1’ piano) .

Cordiali saluti.
Pierangelo Cofferati

SINDACO

Libertà è partecipazione... già, ma che vuol dire?

-
"Fare rete" è un’espressione che nasce dall’utilizzo di internet, ma può trasformarsi in qualcosa di molto, molto più concreto.

L’Italia è in democrazia da poco più di 60 anni, una democrazia rappresentativa nella quale poche persone vengono delegate da molte a portare avanti il paese nel miglior modo possibile. Il problema è che questi pochi eletti hanno capito, essendo tutt’altro che ingenui, che l’atto della delega è rimasto fine a sé stesso, e non è stato seguito da un successivo controllo da parte dei deleganti, ovvero noi.
Per spezzare questo meccanismo bisogna partire dal basso, con movimenti autonomi dalla politica, che abbiano il compito di affrontare problemi veri, quotidiani, senza perdersi nelle logiche poltronaie dei partiti.

Questi movimenti possono rappresentare ognuno il proprio territorio, ma è fondamentale che tessano una rete di contatti fra loro, laddove è possibile condividere alcune iniziative, al di là delle ideologie.
Ed ecco perché, come comitato Progetto Vailate, stiamo entrando in contatto con le realtà locali del nostro territorio; sostenere le iniziative di altri comitati è il presupposto per creare un intreccio di rapporti basato sull’azione concreta, e laddove vi sia uno scambio reciproco, allora ci sarà anche un arricchimento reciproco.
Il rischio è quello di una ipocrisia di fondo finalizzata alla sola pubblicità del proprio gruppo, ma è un rischio che va debellato; l’obbiettivo, ricordiamoci, della collaborazione può essere molto più nobile che non farsi banalmente pubblicità.

Come nuova generazione, che ha ricevuto in eredità un Paese con enormi potenzialità eppur martoriato da mostruose deficienze, abbiamo il dovere di dare inizio ad una rinascita culturale, ad un nuovo sviluppo basato su valori condivisi, e non sul pil.
Dunque, dal mio punto di vista, è importante che ciò accada collaborando con altri gruppi pur mantenendo la propria identità; una sorta di "biodiversità" dei movimenti attivisti.

I famosi delegati di cui sopra dovranno, prima o poi, rendersi conto che mettere una ics sul loro nome è qualcosa di ben diverso dal consegnare loro un assegno in bianco.
Quando vedranno decine, centinaia di gruppi tutti diversi l’uno dall’altro, uniti nel portare avanti battaglie sociali allora, forse, cominceranno a dare un valore meno frivolo al compito per il quale sono stati eletti e, forse, cominceranno a capire che se occupano posti di potere è per rappresentare davvero la nostra volontà.

Roberto D'Izzia

lunedì 28 giugno 2010

I baci rubati


Laura ed Elisa sono due studentesse di Bergamo che, come loro stesse scrivono nel sito ufficiale del comitato “Bergamo contro l’omofobia” “…nel loro piccolo hanno deciso di impegnarsi nella lotta contro l’omofobia, nel tentativo di sensibilizzare la comunità bergamasca in merito alle tematiche LGBT”.

Il dialogo aperto a tutti è la strada che hanno deciso di intraprendere, come più volte hanno voluto sottolineare, così come la comprensione e la tolleranza reciproca.

Una loro importante iniziativa è la mostra “I baci rubati”, di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo (leggi QUI).

Noi di Progetto Vailate sosteniamo la loro iniziativa, e cercheremo di ospitare la mostra nel nostro Centro Civico; in attesa di questo evento, che si prospetta possibile per il prossimo autunno, pubblichiamo alcune foto della mostra, e facciamo i nostri migliori auguri al comitato “Bergamo contro l’omofobia” per tutte le loro iniziative.







giovedì 24 giugno 2010

Le nostre mozioni popolari

Cari lettori e concittadini, vi presentiamo i testo intergrale delle sette mozioni popolari che abbiamo trasmesso all'amministrazione di Vailate il giorno 5 Giugno 2010.
Sono lieto di proporvi questo formato poichè chiederemo all'amministrazione di fare la stessa cosa per i documenti pdf da pubblicare sul sito del Comune.

Detto ciò, attendiamo che maggioranza ed opposizione ci manifestino pubblicamente interesse per i temi che abbiamo trattato (su questo blog, in alto a sinistra, trovate il conteggio dei giorni che passano senza risposta), nonchè per il merito delle singole proposte che facciamo (come sapete, il nostro metodo è sempre lo stesso: esporre dati su un problema - proporre soluzioni CONCRETE al problema).
Speriamo che il Sindaco convochi una conferenza con i capi gruppo del consiglio, durante la quale potremo esporre nel dettaglio le nostre proposte.
Ovviamente, conferenza pubblica e videoripresa.

Beh, che altro aggiungere: buona lettura!

CLICCA SU QUESTO TITOLO: Progetto Vailate e le 7 mozioni popolari presentate il 05 Giugno 2010 , oppure sfoglia il pdf che trovi su questo blog, in alto a sinistra

martedì 22 giugno 2010

SCRP: l'aumento di capitale di Lgh fra certezze e perplessità (4° capitolo)

-
Oggi torniamo nuovamente sulla vicenda dell'aumento del capitale di Lgh, il gruppo che lascia perplessi diversi sindaci del distretto di Crema aderenti alla SCRP e per il quale, al momento, i nostri amministratori hanno garantito (almeno per adesso, poichè non ci sono giunte smentite precise sui nostri dubbi precedentemente pubblicati).
Nel seguente articolo de "La Provincia" leggiamo il punto di vista chiarificatore di un membro del CDA della Lgh, e quello di vari sindaci che pongono ancora quesiti e nutrono dubbi sul futuro dell'importanza dei comuni stessi nella SCRP.
Noi seguiremo la vicenda con attenzione e, nel frattempo, stiamo preparando un evento pubblico per capire insieme e discutere i punti dell'accordo Vailate-SCRP sul fotovoltaico, che ricordiamo essere stato votato all'unanimità dai membri del nostro Consiglio Comunale.

Ed ora, leggiamo l'articolo (clicca sull'immagine per ingrandirla):


sabato 19 giugno 2010

S.C.R.P.: zero informazioni! (3° capitolo)

 -
OPS, avevamo ragione a dubitare della SCRP?

È chiaro, anche alla luce degli ultimi fatti emersi sulla stampa riguardanti la poca trasparenza sul piano finanziario del gruppo LGH (ma.. non dirmi che è lo stesso gruppo su cui abbiamo pubblicato l’inchiesta e di cui avevamo palesato forti dubbi? Sì, proprio quello), che chiederemo l’annullamento della delibera sul fotovoltaico firmata all’unanimità due settimane fa in consiglio comunale.

Chiederemo, altresì, che venga realizzato un dibattito pubblico, durante il quale maggioranza e opposizione ci esporranno i conti che hanno fatto sul fotovoltaico, e ci daranno tutte le informazioni sulla SCRP di cui dispongono, e i cittadini proporranno ulteriori soluzioni per il fotovoltaico.

Ed ora, leggiamo insieme l’articolo de "La Provincia" sulla SCRP.
(clicca sull'immagine per ingrandirla)


A tutti i consiglieri ed al Sindaco che hanno votato chiediamo: dunque, vi sentite ancora di garantire personalmente per la SCRP?

giovedì 17 giugno 2010

Il fotovoltaico a Vailate: ecco le prime risposte degli amministratori. (2° capitolo)

In merito alla vicenda del fotovoltaico a Vailate (leggi qui il nostro articolo/inchiesta), ci sono arrivate le prime risposte dai nostri amministratori.

Rispondiamo qui perché su Facebook rischiamo di essere troppo brevi, e poi vogliamo aggiornare voi lettori sugli sviluppi.
Premetto che i nostri interlocutori si rivolgono direttamente a me perché su Facebook scrivo io, e poi ci conosciamo un po’ tutti di vista qui a Vailate.

Il Sindaco Pierangelo Cofferati ci scrive il suo punto di vista sui nostri dubbi in merito alla SCRP, rispondendo quanto segue: "Le visure camerali sono pubbliche, in Camera di Commercio a Crema puoi ottenere ogni informazione."

Paola Guerini Rocco (Per il futuro di Vailate), invece, ci scrive una risposta più articolata:
Ciao Roberto, tutto può e deve essere approfondito e quando vengono prese delle scelte in Consiglio Comunale prevedono poi che vengano curate e seguite a tutela di tutti i cittadini Vailatesi.
Quando ero Assessore ai Servizi Sociali ho avuto il piacere ( ed era un mio dovere) di lavorare, per quanto riguarda l'Area del Sociale, anche a livello sovra comunale e credimi anche lì ho avuto modo di vedere che nel distretto cremasco (formato da ben 48 comuni!) si è lavorato molto… anche con posizioni diverse ma sempre nell’interesse di tutti i comuni…si può e si deve sempre migliorare…e concordo con te che bisogna anche seguire tutti i passaggi; permettimi solo di dirti che prima di dichiarare che le persone si "ESPRIMONO A CUOR LEGGERO" dovresti e ti auguro ...in futuro …di poter dedicare parte del tuo tempo come Amministratore Pubblico a Servizio della Comunità capiresti quanti passaggi vengono fatti prima di fare delle scelte per tutto il distretto! Per quanto riguarda le richieste analitiche che vuoi avere che riguardano le decisioni che incidono sul Paese nel quale anche tu vivi…è giusto…è un tuo diritto averle!

Risposta al Sindaco (questa già pubblicata su Facebook)

Le visure camerali sono a pagamento, e sono anche care; perchè pagare per una cosa che dovrebbero dirmi i miei rappresentanti in comune?
I cittadini delegano voi proprio perchè non hanno ne' tempo, ne' la preparazione culturale/tecnica e talvolta nemmeno i soldi per fare le dovute verifiche sulle aziende incaricate di erogare un servizio pubblico.

Risposta a Paola Guerini Rocco

Se avete fatto studi o verifiche sulla SCRP (in tal caso saremmo più che soddisfatti, ma vorremmo anche le prove, ad esempio una relazione), purtoppo in sede di consiglio comunale avete omesso di dirlo ai cittadini; è per questo che ora vi chiediamo spiegazioni.
Le nostre obiezioni, dunque, sono molto precise (e ve le porremo anche in sede ufficiale), e da tutti voi (maggioranza e opposizione) chiediamo precise risposte:


  1. Un sistema di scatole cinesi qual'è la SCRP, costituita da pubblico e privato, può davvero perseguire l'interesse pubblico? Se sì, garantite dunque voi personalmente?

  2. sia tu che il sindaco siete concordi nel seguire/controllare tutti i passaggi, come chiedeva anche Berticelli, ma nessuno di voi ha posto un vincolo ben preciso in sede di consiglio (es.: non votiamo se non ci date garanzie che si persegua l'interesse pubblico); dunque, a noi cittadini non resta altro che confidare solo sulla vostra buona fede?

  3. Cosa dichiarate in merito alla SCCA (che costituisce la SCRP) ed alla gestione del teleriscaldamento a Crema? Lì a quanto pare l'interesse pubblico è stato scavalcato allegramente dal Privato; se avete fatto le verifiche, sapevate anche la faccenda della Fimet, giusto? (se "sì", come vi fidate della SCRP? se "no", allora avete o non avete fatto i controlli di cui sopra?)

  4. Ultima cosiderazione: sapete che in Europa i comuni si producono da se' l'energia elettrica col fotovoltaico e che quella in eccesso addirittura la vendono riversandola in rete, dividendone gli utili fra i cittadini? E noi invece preferiamo dare questa opportunità ai privati (vedi organigramma SCRP)?
PER CONCLUDERE

Noi di Progetto Vailate siamo certi che un incontro pubblico su questo tema PRIMA di votarne la decisione all'unanimità sarebbe stato un gesto di grande democrazia. Come al solito nessuno s'è degnato di chiederci cosa ne pensavamo e, magari, ricevere suggerimenti, convocando un pre-consiglio. Non chiediamo incontri pubblici su tutto, altrimenti bloccheremmo il vostro lavoro, ma sugli interventi più importanti per il nostro paese (il fotovoltaico cioè l'energia, l'acqua, la costruzione della scuola, la viabilità...)

Siamo sicuri (ovvero ci auguriamo) che tutti voi abbiate seguito molteplici passaggi prima di votare questa decisione ma, chissà perché, ve ne manca sempre uno, che poi è sempre lo stesso: parlarne in piazza con noi, i vostri cittadini.